26 Apr

Piante tappezzanti da giardino, quale scegliere?

piante tappezzanti

Le piante tappezzanti, chiamate anche piante striscianti, presentano la particolarità di crescere soprattutto in larghezza mantenendo altezze massime di pochi centimetri. Questo sviluppo basso e allargato, talvolta molto aderente al terreno, è utile a coprire il terreno.

In questo articolo elenchiamo alcune delle migliori piante perenni tappezzanti da coltivare in giardino. Le abbiamo suddivise in tre categorie di impiego, le piante tappezzanti sempreverdi, le tappezzanti con fioriture degne di nota e le piante tappezzanti più indicate per aree ombreggiate.

 

Piante tappezzanti sempreverdi

Una pianta strisciante sempreverde è apprezzata soprattutto per le foglie persistenti, ma anche per la colorazione e forma di queste ultime. Le piante tappezzanti che proponiamo qui di seguito sono piante comuni che possono essere coltivate in tutto il territorio nazionale in esposizioni soleggiate.

 

Ginepro strisciante (Juniperus horizontalis Glauca)

Ginepro strisciante (Juniperus horizontalis Glauca)

Esistono molti Ginepri striscianti che differiscono tra loro principalmente per altezza massima raggiunta, colorazione e morfologia della foglia ma il metodo di coltivazione rimane sempre lo stesso. I ginepri sono conifere nane a crescita lenta, non temono il freddo, tollerano tutti i tipi di terreno, anche quelli aridi, e sopportano bene l’ombra purchè non eccessiva. Tra le specie di ginepri tappezzanti che raggiungono altezze massime non superiori a 50 cm, presentano una bella forma allargata e possiedono velocità di crescita superiori a tutte le altre consigliamo lo Juniperus horizontalis Glauca. Questa specie raggiunge i 3 metri di diametro, aderisce molto bene al terreno e il fogliame è grigio-blu acciaio.

 

Pepolino (Thymus serpyllum)

Pepolino (Thymus serpyllum)

Chiamato anche comunemente Serpillo o timo selvatico è un erbacea perenne alta non più di 10-20cm che si sviluppa in larghezza per 40-50 cm. Presenta piccole foglie ovali accompagnate, in estate, da numerosi fiorellini color porpora. E’ una delle specie di timo più utilizzate, a scopi culinari e anche ornamentali. Perfetta come pianta tappezzante da piantare e coltivare in terreni ben drenati ed esposti al sole o alla mezz’ombra.

 

Cotoneaster dammeri Major (dammeri radicans)

Cotoneaster dammeri Major (dammeri radicans)

Il Cotoneaster è un arbusto ornamentale che comprende oltre 200 specie con caratteristiche molto differenti una dall’altra. Il cotoneaster dammeri radicans è una delle specie sempreverdi di Cotoneaster, cresce non più di 30-40cm in altezza e si estende fino al metro in larghezza. Il portamento è arcuato e strisciante e le foglie persistenti sono ovali, dure e lucenti. E’ la pianta tappezzante con bacche rosse per eccellenza. Particolarmente apprezzata come pianta tappezzante viene anche impiantata singolarmente o impiegata in giardini rocciosi.

 

Ceanothus prostratus

Ceanothus prostratus

Arbusto ornamentale molto grazioso per forma e fioritura, il Ceanothus conta numerose specie ma quella più adatta ad essere impiegata come pianta tappezzante è il Ceanothus prostratus. Si sviluppa in altezza per circa 50 cm e in larghezza raggiunge 1,2 metri. Di veloce accrescimento, nel mese di maggio produce una stupenda fioritura blu. Questo arbusto strisciante si adatta a tutti i tipi di terreno ben drenato tranne quelli calcarei, vuole sole o mezz’ombra e teme le temperature rigide.

 

Euonimus fortunei

Euonimus fortunei

L’evonimo è un arbusto ornamentale molto apprezzato in piccoli giardini e parchi per le piacevoli colorazioni delle foglie persistenti e per la facilità di coltivazione. Esistono varietà che crescono fino a due metri in altezza, alcune sono a foglia caduca altre ancora mantengono un portamento basso e strisciante. Le varietà tappezzanti sono l’Evonimus Emerald gaiety ed Emerald’n Gold. Differiscono tra loro per colorazione della foglia, il primo presenta foglioline verdi bordate di giallo crema mentre nel secondo le foglie sono bordate di giallo. L’Euonimus fortunei è una pianta che tollera bene il freddo, necessita di terreno ben drenato ed esposizioni al sole o alla mezz’ombra.

 

Piante tappezzanti con fiori

Di seguito riportiamo alcune delle piante tappezzanti fiorite più coltivate e apprezzate. Le specie che abbiamo selezionato regalano tutte interessanti fioriture, in questa lista trovi la pianta tappezzante a fiori gialli e la pianta tappezzante a fiori rosa, ma anche “fiori tappezzanti” bianchi, azzurri e bicolore.

 

Lantana

Lantana

La Lantana è una pianta strisciante, un arbusto sempreverde dal portamento allargato che da maggio a fine autunno produce continue fioriture. I fiori crescono a mazzi rotondi e sono di grande effetto cromatico con svariati colori che dipendono dalla varietà coltivata. La Lantana Cream Carpet è ad esempio una pianta tappezzante con fiori bianchi, la Mine d’or è a fiori gialli mentre i fiori bicolori della varietà Feston Rose sono rosa e gialli. Altre varietà comuni sono la Lantana Fabiola con fiori bicolori rosa salmone e giallo, la Lantana Radiation con fiori bicolori arancio e rosso, infine la Schloss Ortenburg con fiori bicolori rosso mattone e giallo arancio. La Lantana è una pianta poco esigente che vuole il pieno sole e ama terreni fertili e ben drenati.

 

Erica

Erica tappezzante

L’Erica è una pianta tappezzante che si distingue da tutte le altre per l’inconfondibile fioritura. Il periodo di fioritura varia a seconda delle specie, ma normalmente l’erica che conosciamo fiorisce dalla fine dell’estate e si protrae per tutto l’autunno fino a perdere il fiore in inverno. E’ questo il caso dell’Erica gracilis e di alcune varietà di Calluna Vulgaris. Altre varietà di Erica fioriscono verso la fine dell’autunno come ad esempio l’Erica darleyensis e ancora altre varietà di Calluna. Per quanto riguarda la coltivazione l’Erica vuole terreno acido, esposizioni alla mezz’ombra e ama regolari annaffiature. Per maggiori informazioni ti consigliamo di leggere il nostro articolo Erica pianta sempreverde da coltivare in casa e giardino.

 

Phlox

Phlox pianta tappezzante

Il Phlox tappezzante è un erbacea perenne molto apprezzata per le favolose fioriture colorate che avvengono durante la primavera. Conta numerose specie che si differenziano tra loro dal portamento e morfologia del fiore. I phlox a portamento strisciante che sono adatti ad essere utilizzati come piante tappezzanti sono il Phlox douglasii, Phlox maculata, Phlox stolonifera e il Phlox subulata. Queste specie non crescono più di 15 cm in altezza e si distendono sul terreno per circa 50 cm. I colori delle fioriture sono numerosi, ogni specie sopra elencata comprende varietà con fiori bianchi, rosa, rossi e blu. Il Phlox richiede posizioni soleggiate o semiombreggiate, terreni fertili ben drenati e annaffiature regolari.

 

Iperico (Hypericum calycinum)

Hypericum calycinum

Tra le numerose specie di Iperico quello più indicato ad essere impiegato come pianta tappezzante è sicuramente l’Hypericum calycinum, una pianta sempreverde che cresce 40cm in altezza e larghezza. E’ la più conosciuta pianta tappezzante a fiori gialli, i suoi grandi fiori larghi fino a 7cm appaiono tra luglio e settembre. L’Iperico è una pianta tappezzante molto rustica che non richiede un particolare tipo di terreno e si adatta a qualsiasi esposizione anche se un’esposizione soleggiata giova alla fioritura.

 

Iberis sempervirens Snowflake

Iberis sempervirens Snowflake

Erbacea perenne sempreverde che tra aprile e giugno produce dei fantastici fiori bianchi simili a dei fiocchi di neve. L’Iberis sempervirens cresce di 30-40cm in altezza e si allarga per oltre 60cm in larghezza. Questa erbacea perenne resiste al gelo, ama esposizioni soleggiate e terreni ben drenati.

 

Piante tappezzanti da ombra

Una pianta strisciante da ombra è utile per coprire il suolo nelle aree più ombreggiate del giardino. Solo alcune piante possono sopportare livelli di luminosità limitati, di seguito proponiamo alcune delle piante più adatte a coprire il suolo anche in questa esposizione.

 

Edera

Edera tappezzante

Utilizzata prevalentemente come pianta rampicante, l’Edera viene anche impiegata come pianta tappezzante per coprire il terreno in posizioni ombreggiate o molto ombreggiate. Comprende molte varietà, tutte sempreverdi, che differiscono tra loro per morfologia e colorazione della foglia. L’edera è una delle piante più facili da coltivare, si adatta a tutti i tipi di suolo e non necessita particolari attenzioni per quanto riguarda le annaffiature. La potatura è un aspetto fondamentale da considerare.

 

Vinca

Vinca tappezzante

Una delle piante tappezzanti più amate è la Vinca, una pianta sempreverde che vuole suoli ben drenati e che non teme il freddo. L’elemento che contraddistingue questa pianta è la bellissima fioritura che da marzo a luglio colora gli spazi con fiori azzurro porpora, bianchi, blu, rosa o violetto a seconda della specie e varietà. Le specie più comuni sono tre. La Pervinca (Vinca major) cresce in altezza per 30-40cm e si allarga fino a 100cm, produce tra marzo e giugno dei fiori larghi 2-4cm color azzurro porpora. Del tutto simile è la Vinca major Elegantissima, si differenzia dalla precedente solo per le foglie variegate verde chiaro e bianco crema. La terza specie è la Vinca minor, pianta tappezzante sempreverde che cresce 10-20cm in altezza e si estende per circa 50-60cm. Fiorisce da marzo a luglio con fiori rosa, bianco, blu o violetto a seconda della varietà.

 

Lamium

Lamium tappezzante

Una bellissima erbacea perenne tappezzante è il Lamium galeobdolon variegatum. Al di là del nome complesso è una pianta semplice da coltivare che cresce al massimo 30cm in altezza, le foglie sono persistenti con macchie argentate che durante l’inverno assumono un colore bronzeo. La fioritura avviene tra aprile e giugno con dei particolari fiori gialli. Il Lamium è un’ottima scelta per coprire aree all’ombra o mezz’ombra.

 

Pachisandra

Pachisandra tappezzante

La Pachysandra è una pianta erbacea perenne sempreverde che non cresce più di 20cm in altezza e sopporta bene le gelate. La fioritura avviene tra aprile e maggio con dei fiori bianchi in spighe erette. Le due specie più comuni sono la Pachysandra terminalis e la Pachysandra terminalis Green Carpet, del tutto simili per quanto riguarda le esigenze colturali ma diverse in morfologia. La Pachysandra terminalis Green Carpet oltre a cresce meno in altezza e più in larghezza è anche più compatta della precedente.

 

Bugola (Ajuga reptans)

Ajuga reptans tappezzante

L’Ajuga reptans, chiamata anche erba di San Lorenzo, è una erbacea perenne sempreverde che cresce al massimo 20cm in altezza e si allarga fino a 90cm. E’ una pianta molto vigorosa che necessita di terreno drenante e costantemente umido, è quindi una pianta che vuole annaffiature regolari. Tra giugno e luglio regala affascinanti fiori azzurri che emergono come spighe dalle foglie verdi, porpora o variegate di rosso, rosa o giallo a seconda delle varietà.

 

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU