27 Mag

La perlite in giardinaggio a cosa serve?

Un valido aiuto nella coltivazione delle proprie specie, da quelle ornamentali a quelle orticole. La perlite è un materiale naturale che aiuta a migliorare la struttura del terreno, aspetto fondamentale per la crescita sana di tutte le piante.

perlite giardinaggio a cosa serve

La perlite viene normalmente utilizzata dai professionisti del settore verde. Vivaisti e floricoltori adoperano questo materiale naturale ed estremamente poroso (si tratta di un vetro vulcanico a ph neutro) per migliorare la qualità dei substrati colturali poiché facilita sostanzialmente la coltivazione di qualsiasi pianta.

Quali sono i benefici della perlite?

La perlite, che si trova in commercio sotto forma di piccole palline bianche come ad esempio l’Agriperlite Flortis, grazie alle sue particolari caratteristiche fisiche migliora la struttura del terreno in cui viene aggiunto. Una migliore struttura del terreno si traduce in uno sviluppo più sano e costante della pianta.

Nel dettaglio permette di ottenere i seguenti benefici:

  • Garantisce un ottimo assorbimento dell’acqua (ritenzione idrica), questa viene poi ceduta progressivamente al terreno insieme a elementi nutritivi.
  • Svolge il ruolo di drenante del terreno mantenendolo ossigenato e areato. Filtra le acque in eccesso e protegge gli apparati radicali da sbalzi termici.
  • Grazie alla sua eccezionale leggerezza viene adoperata allo scopo di ridurre il peso del substrato nelle piante in vaso facilitando così gli spostamenti delle stesse.

Come applicare la perlite per piante?

La perlite è un materiale naturale molto leggero, semplice da maneggiare che non comporta alcun rischio per la salute e l’ambiente. Viene normalmente venduta in sacchi da 5l e la puoi trovare nei migliori garden e vivai.

Per fare il suo dovere deve essere aggiunta ad un substrato di coltivazione (il comune terriccio da rinvasi). Puoi letteralmente utilizzare qualunque terriccio perchè la perlite è un materiale naturale a ph neutro che non altera chimicamente la struttura del terreno.

Normalmente si miscela al terriccio nella dose di 10-15% del volume (ad esempio 5 litri di perlite per 50 litri di terriccio) ma la percentuale può essere variata in funzione delle caratteristiche di porosità e sofficità che si vogliono ottenere.

Se vuoi provare ad utilizzare questo prezioso prodotto naturale ma non hai tempo, spazio o voglia di miscelare tu stesso gli “ingredienti” esiste sul mercato una soluzione molto valida. Si tratta di terricci con perlite già miscelata e pronti all’uso come ad esempio l’ottimo terriccio VIP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU