IL PRATO

Come seminare il prato in autunno

seminare il prato in autunno

Il periodo migliore per seminare il prato è sicuramente tra il mese di settembre e ottobre. Il motivo è molto semplice, seminare il prato in autunno è ottimale perchè il prato che nasce è meno vulnerabile ad attacchi da parte di erbe infestanti che durante la stagione primaverile creano non pochi problemi a chi vuole ottenere un bel prato verde e fitto. In aggiunta, le condizioni climatiche sono a nostro favore perché non ci sono rischi di ondate di calore o gelo che potrebbero compromettere la nascita dell’erba. Con la stagione autunnale il prato troverà delle condizioni ottimali per crescere fitto, ma per ottenere il risultato sperato sarà necessario osservare una procedura di lavoro. Vediamo quindi come seminare il prato in autunno, di seguito proponiamo i lavori indispensabili per ottenere un prato impeccabile.

Preparazione del terreno

Diserbare
La prima cosa da fare è assicurarsi che sul terreno in cui si vuole realizzare un tappeto erboso non ci siano piante infestanti, muschi e vecchi manti erbosi. Con un diserbante totale si potrà eliminare facilmente e velocemente la vegetazione che occupa l’area per la nuova semina. Si consiglia di utilizzare solamente diserbanti naturali che non rilasciano agenti chimici nel terreno. Puoi utilizzare il Finalsan o Herbistop, entrambi diserbanti a base di acido pelargonico ad azione rapida, oppure l’acido acetico che si comporta in modo simile.

Lavorare il terreno
Dopo che il diserbo avrà fatto il suo effetto sarà necessario smuovere per bene il terreno superficiale. Con questa operazione si intende far “respirare” il terreno e renderlo meno compatto. Con una comune zappa e una forca iniziare a smuovere il terreno fino ad una profondità di circa 20 cm. In questo modo sarà anche possibile estrarre radici e sassi che dovranno essere rimossi con un semplice rastrello.

Livellare il terreno
Livellare il terreno è un’operazione delicata che necessita pazienza e precisione. Con il termine livellare si intende dare la giusta pendenza al terreno in modo tale da far defluire correttamente l’acqua (evitare quindi la formazione di buche che porterebbero a ristagni). Per questa operazione consigliamo di munirsi di un semplice rastrello e di molta pazienza.

Seminare il prato

Scegliere il seme per prato
Esposizione del terreno, località geografica ma anche aspettativa in termini di estetica e manutenzione sono tutti aspetti da tenere in considerazione quando si sceglie un seme per prato. Nel nostro catalogo di sementi per prato puoi facilmente individuare i semi che fanno più al caso tuo per seminare il prato in autunno, ma anche in primavera ed estate. Utilizza il filtro prodotti per selezionare luogo geografico, esposizione del terreno, livello di manutenzione e tipologia di prato. Se hai bisogno di un aiuto puoi compilare questo form e saremo felici di aiutarti!

Distribuire il seme
Dopo aver preparato adeguatamente il terreno è il momento di procedere con la semina del prato. I semi per prato possono essere distribuiti a mano, ma si consiglia di affidarsi alla precisione di una seminatrice per essere sicuri che il seme venga sparso in modo omogeneo e regolare su tutta la superficie da seminare. Il dosaggio consigliato è di circa 30-40 grammi di seme per metro quadrato, ma nella scheda prodotto dei semi per prato in vendita su mygreenhelp troverete sempre informazioni su dosaggio e resa in metri quadrati.

Concimare con fertilizzante Seed Start
Dopo aver seminato il prato sarà necessario effettuare una concimazione. In questo modo si andrà a fertilizzare e attivare biologicamente il terreno che ospiterà il nuovo manto erboso. Per non sbagliare consigliamo di utilizzare il concime Seed Start poiché migliora la germinazione dei semi e l’insediamento del prato favorendo lo sviluppo delle radici. Il dosaggio consigliato è di circa 40 grammi per metro quadrato e lo si può distribuire a mano oppure mediante una seminatrice.

Rullare la superficie
Con questa operazione si va a “pressare” la superficie del terreno per permettere al seme di aderire bene alla superficie. Normalmente si adopera un rullo, ma con poca più pazienza è sufficiente utilizzare una pala o una tavola in legno.

Mantenere il terreno umido
Il seme per prato necessita di un terreno umido per poter germinare. Sarà quindi necessario assicurarsi che il terreno sia ben umido fino a quando la germinazione sarà avvenuta.

Cosa fare quando il seme germina

Solo dopo che il seme sarà completamente germinato si dovranno effettuare delle operazioni indispensabili per aiutare il tappeto erboso ad insediarsi definitivamente. Seminare il prato in autunno significa anche osservare anche le seguenti operazioni:

Concimazione di mantenimento
Dopo 20 giorni dalla nascita si deve distribuire un concime di mantenimento a lenta cessione che aumenterà la fertilità, la ritenzione idrica e l’attività microbica del suolo. Il fertilizzante di mantenimento Action è un concime ecologico ed efficace che aumenta la solubilizzazione del fosforo e stimola la crescita radicale. L’alto contenuto di zeolite e di acidi umici permette una graduale liberazione del concime.

Primo taglio
Quando l’erba raggiunge i 5-6 cm sarà pronta per il primo taglio, si procede con un taglio alto circa 4 cm. I successivi tagli dovranno essere più bassi per permettere al prato di infeltrire e fare più radici.

 

E’ tutto quello che serve sapere per seminare il prato in autunno!

Buon lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *